Si può finanziare la formazione obbligatoria sulla sicurezza?

il

In questo articolo ci occuperemo di un argomento molto importante, che è la formazione obbligatoria sulla sicurezza. Un tema che sta a cuore agli imprenditori e a tutti coloro che hanno responsabilità nell’ambito delle misure di prevenzione in azienda.

L’argomento della formazione per i lavoratori in materia di salute e sicurezza sul lavoro è sempre attuale in Italia, anche a causa di condizioni di sicurezza non sempre rispettate da parte dei lavoratori.

Vediamo ora insieme in cosa consiste la formazione aziendale sulla sicurezza e soprattutto capiamo se una azienda la può erogare gratuitamente attraverso la formazione finanziata.

Che cos’è la formazione sulla sicurezza

La formazione sulla sicurezza è prevista dal decreto  legislativo 81/2008 (attualmente in vigore) e dai successivi decreti attuativi, per tutti i lavoratori dipendenti. Il suo obiettivo è quello di far acquisire ad ogni lavoratore le conoscenze necessarie ad un uso consapevole delle misure antinfortunistiche e dei comportamenti da adottare nell’ambiente di lavoro.

Questa formazione può essere erogata da parte degli enti pubblicamente riconosciuti che la svolgono secondo quanto previsto dalle normative. Si tratta infatti di enti accreditati  dalla Regione ed in possesso di tutti i requisiti previsti dal legislatore.

Ma in cosa consiste la formazione sulla sicurezza? La norma prevede che ogni lavoratore riceva una formazione sui comportamenti da adottare in azienda a seconda del rischio aziendale. Ogni lavoratore riceve dunque una formazione generale che riguarda tutti i lavoratori ed una specifica, in base alle sue mansioni e al livello di rischio.

Essa deve essere erogata ai nuovi assunti nel periodo immediatamente successivo all’assunzione ed alle variazioni nell’organizzazione del posto di lavoro (ad esempio: ampliamento o ridimensionamento). La normativa prevede poi specifiche fasi attra

Si può finanziare la formazione obbligatoria sulla sicurezza?

La formazione sulla sicurezza normalmente deve essere pagata dal datore di lavoro per i suoi dipendenti e svolta durante l’orario di lavoro. La normativa prevede che ogni lavoratore riceva la formazione al momento dell’assunzione attraverso l’erogazione di corsi specifici.

Anche se normalmente questa formazione viene svolta a pagamento, in alcuni casi possono esistere incentivi aziendali o contributi regionali che pagano totalmente, o in parte, i corsi. In questo caso è fondamentale che il datore di lavoro si accerti che il fornitore della formazione ottemperi a quanto previsto dal Dlgs 81/2008.

Ecco alcuni degli strumenti di finanziamento che permettono di finanziare la formazione sulla sicurezza:

  • fondimpresa e fondi interprofessionali
  • formatemp
  • bandi INAIL

Come detto, bisogna verificare  che il fornitore di formazione abbia l’apposita qualifica per poter erogare la formazione richiesta dalla regione interessata.

L’importanza della formazione sulla sicurezza a seconda del rischio

L’obiettivo della formazione sulle misure di prevenzione e protezione dai rischi per la salute ed integrità psico-fisica degli operatori è quello di consentire a tutti i lavoratori di conformarsi alle norme legislative vigenti in materia. Lavorare in sicurezza  significa non solo migliorare le condizioni di lavoro, ma anche ridurre i costi per il datore di lavoro e/o la società.

Per sapere quale tipologia di formazione specifica deve fare una azienda, è necessario guardare al codice ATECO dell’azienda. Sulla base del codice ATECO , la formazione aziendale deve rispettare alcuni vincoli, sia in termini di contenuti che di durata.

Le aziende che hanno un rischio basso devono fare una formazione specifica di 4 ore,  mentre aziende che hanno un rischio alto devono fare una formazione specifica di 16 ore.

Le aziende con esposizioni significative nell’ambito della sicurezza dovranno osservare anche altri vincoli, in base all’articolo 16 del Dlgs 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni. Queste misure coprono l’inquadramento giuridico complessivo degli operatori (direttamente o indirettamente) impiegati nelle attività come la progettazione, il trattamento di sostanze particolari o la necessità di ottenere specifiche certificazioni.

Conclusioni

Abbiamo visto per sommi capi il decreto  legislativo 81/2008 e come lo si può finanziare. Inoltre abbiamo visto che la formazione è obbligatoria per tutti coloro che sono impiegati in azienda qualunque sia il codice ATECO dell’azienda stessa.