Bagno per anziani e disabili: consigli e accorgimenti per renderlo comodo e sicuro

Per tutti coloro che presentano difficoltà motorie o si trovano in condizioni fisiche non ottimali, come anziani e diversamente abili, anche la normale routine all’interno della propria abitazione potrebbe risultare complicata. In particolare un’ambiente che potrebbe risultare poco accessibile è il bagno.

Proprio per questo motivo potrebbe essere necessario rendere il più agevole possibile il bagno cercando di garantire la maggior autonomia e sicurezza possibile: quali accorgimenti e soluzioni si possono adottare per rendere più sicuro e accessibile il bagno?

Ci sono delle norme precise a riguardo, tutelate dalla legge 13/89 per l’abbattimento delle barriere architettoniche, che ha l’obiettivo di garantire le stesse opportunità per ogni persona.

In generale per adattare o creare un bagno per disabili o anziani è fondamentale dotarsi di sanitari e ausili specifici che rendano sicuri e agevoli i movimenti. Qui di seguito ti proponiamo una lista esaustiva con le migliori soluzioni per rendere il bagno un ambiente comodo e sicuro per tutti.

Dimensioni del bagno

La prima cosa, la più scontata probabilmente, riguarda le dimensioni del bagno, il quale non deve essere inferiore ai 180 per 180 cm, con una porta pari a 85 cm di larghezza e che si apra verso l’esterno con una maniglia con altezza non superiore ai 90cm, infine un corrimano sul lato interno della porta ad un massimo di 80cm.

Altezza del wc

Il wc deve essere più alto di un normale wc, dunque a un’altezza di circa 45-50cm che deve rendere il più agevole possibile il passaggio da alzato a seduto oppure da carrozzina a seduto, inoltre deve essere posto sulla parete opposta alla porta, sempre al fine di agevolare l’accesso. La tavoletta deve essere facile da abbassare e alzare, possibilmente meccanica e la cassetta del wc deve essere pneumatica.

Vasca con sportello

Una vasca da bagno munita di sportello per agevolare l’entrata, con apertura esterna a 180 gradi, con una altezza che può variare dai 70 a 85 cm, il doccino deve essere estraibile e inoltre molto importante il sedile ad altezza circa di 53 cm. Si possono trovare anche online su siti specializzati, per farti un’idea puoi vedere i modelli proposti da vaschedocce.it.

Corrimano

I corrimano, fondamentali per aiutare lo spostamento tramite braccia, devono essere disposti in orizzontale lungo tutto il perimetro del bagno ad una altezza massima di 80cm, inoltre devono essere inseriti due corrimani ma verticali, il primo alla sinistra del wc, l’altro sempre in prossimità del wc ma alla sua destra, entrambi sempre ad una altezza di 80cm

Lavabo

Il lavabo deve essere posto su un piano superiore al pavimento di 80cm e deve essere munito di rubinetteria a leva clinica, mentre il modello del lavabo deve essere a “mensola”, per consentire che le gambe e la carrozzina possano inserirsi adeguatamente al di sotto, dunque senza alcun tipo di impedimento e fatica. Se possibile il lavabo va posto nella parte opposta al wc.

Specchio

Lo specchio deve essere posto tra i 90 e i 170cm, possibilmente un modello basculante, dunque inclinabile e con un sistema anti appannamento.

Campanello di emergenza

Un campanello a cordone, in caso di emergenza, che deve essere posto vicino al wc o all’interno della vasca o del box doccia.

Comodità opzionali

Questi sono tutti gli accorgimenti necessari per rendere il tuo bagno adatto e confortevole per persone con disabilità o anziane, ci sono però altre comodità opzionali, che potrebbero aiutare il disabile, queste sono:

  • un idro-scopino, oggetto che eroga un potente getto d’acqua ideale e perfetto per la pulizia del wc
  • un kit water-bidet, ideato per semplificare e agevolare i disabili cercando di ridurre al minimo i loro spostamenti

Se hai intenzione di migliorare il tuo bagno, speriamo con questa lista di averti dato tutti gli spunti e accorgimenti necessari per renderlo adeguato per chiunque!