Responsabile della sicurezza in cantiere: come trovarlo online

il

Chi è il responsabile sicurezza cantiere e quali mansioni svolge? In questa guida vogliamo spiegarti i dettagli di questa figura professionale e aiutarti a trovare online il miglior professionista specializzato in piani di sicurezza. Perché online? Perché gli strumenti a disposizione sono gratuiti e con la comparazione potrai scegliere con un occhio alla qualità e uno al risparmio.

Responsabile della sicurezza in cantiere: la normativa

Il responsabile della sicurezza per i lavoro è una figura professionale, prevista dalla Legge, che opera sui cantieri edili di vario genere – quindi anche su quelli privati per la ristrutturazione – e che si accerta che gli addetti ai lavori operino secondo le norme, per prevenire eventuali infortuni. Il testo di riferimento è il Testo Unico sulla Sicurezza (d.lgs. 81/2008) nel quale si rende noto che il responsabile della sicurezza risponde del proprio operato sia a livello civile, che a livello penale. La Legge specifica che in caso di mancata nomina ufficiale le responsabilità di cui sopra ricadono sul committente, ovvero sul proprietario dell’immobile nel quale viene allestito il cantiere.

Un passaggio questo sul quale ti invitiamo a riflettere e che sancisce l’importanza di essere consapevoli: un responsabile della sicurezza sui luoghi di lavoro è imprescindibile al di là della nomina di una figura professionale. Se decidi di assumerti i rischi in prima persona devi sapere che ci sono già state alcune sentenze della Corte di Cassazione sull’oggettiva responsabilità del committente. Questo per esempio è un passaggio della sentenza 7209/2007 Sez. Penale 3: “Il committente rimane il soggetto obbligato, in via originaria e principale, alla osservanza degli obblighi imposti in materia di sicurezza sul lavoro”.

Responsabile della sicurezza in cantiere: delega e sanzioni

Il modus operandi più comunemente diffuso – perché mette al riparo da sanzioni amministrative e/o penali – è quello di nominare un responsabile della sicurezza sul cantiere. L’articolo 93 del Testo Unico sulla Sicurezza del 2008 parla di “conferimento di incarico” attraverso apposito modello, debitamente compilato e firmato. N.B. La delega deve essere fatta ad un soggetto che abbia i requisiti per poter svolgere la funzione.

Cosa succede se il committente o il delegato non svolgono le funzioni preposte in modo corretto? Ti consiglio di leggere l’articolo 157 del Testo Unico d.lgs. 81/2008 per capire a cosa si può andare incontro. Ecco sommariamente riassunte le sanzioni pecuniarie, amministrative e penali:

  • Se non è stato nominato un coordinatore della sicurezza, nei casi in cui questo è obbligatorio, il committente può essere punito con l’arresto da tre a sei mesi o con l’ammenda da 2.500 a 6.400 €.
  • Se il responsabile sicurezza non verifica i requisti dell’impresa, può essere punito con l’arresto da due a quattro mesi o con l’ammenda da 1.000 a 4.800 €.
  • Il nominativo del Coordinatore della Sicurezza e il Piano di Sicurezza e Coordinamento devono essere trasmessi agli organi amministrativi di competenza: in caso contrario si è passibili di sanzione pecuniaria da 500 a 1.800 €.

Responsabile della sicurezza in cantiere: cosa fa

Il ruolo del responsabile cantiere è catalogato con due denominazioni, a seconda delle azioni che svolge in fase preliminare o in fase di esecuzione dei lavori. Chiaramente un solo professionista, se abilitato, può svolgere tutte le seguenti funzioni:

  • CSP (Coordinatore Sicurezza per la Progettazione) redige il piano di sicurezza e di coordinamento.
  • CSE (Coordinatore Sicurezza per l’Esecuzione) verifica l’attuazione del piano di sicurezza e la corretta applicazione delle procedure di lavoro.

Questo ultimo aspetto è normato da alcuni specifici articoli del Testo Unico che elenca i documenti necessari per la verifica tecnico professionale di tutte le ditte impegnate sul cantiere:

  • Iscrizione alla camera di commercio.
  • Documento unico di regolarità contributiva (D.U.R.C.).
  • Dichiarazione dell’organico dell’impresa, con estremi delle posizioni INPS, INAIL e Cassa Edile.
  • Tipologia di contratto collettivo applicato.
  • Documento di valutazione dei rischi o autocertificazione.
  • Dichiarazione di non essere oggetto di provvedimenti di sospensione o di interdizione lavorativa.

Responsabile della sicurezza in cantiere: i requisiti

Per svolgere questo ruolo ed assolvere a tali funzioni il responsabile cantiere deve avere dei requisiti stabiliti dal percorso di studi e dal curriculum professionale. Ecco quali sono:

  • Titoli di studio equivalente a Laurea magistrale (nelle classi LM-4, da LM-20 a LM-35, LM-69, LM-73, LM-74),  Laurea specialistica (nelle classi 4/S, da 25/S a 38/S, 77/S, 74/S, 86/S), Laurea (nelle classi L7, L8, L9, L17, L 23 di cui al decreto ministeriale del 16 marzo 2007).
  • Diploma di geometra, perito industriale, perito agrario o agrotecnico più attestazione di svolgimento di attività lavorativa nel settore edile delle costruzioni per almeno 3 anni.
  • Qualifica professionale specifica e attestati di aggiornamento periodici: è obbligatoria per Legge la frequenza – e il superamento del test di verifica – del corso di abilitazione alla professione di coordinatore della sicurezza, della durata complessiva di 120 ore. Inoltre ogni cinque anni deve essere rinnovata la formazione di aggiornamento con un corso di 40 ore frequentabile anche online.

Responsabile della sicurezza in cantiere: il trucco per trovarlo online

Adesso che la figura del responsabile della sicurezza sui cantieri ha contorni ben definiti, non ti resta che scegliere il professionista in grado di garantirti il corretto svolgimento delle sue funzioni, possibilmente ad un prezzo competitivo. Perché ti consigliamo di cercarlo online? Perché sul web troverai molte risorse gratuite che offrono servizi altamente specializzati per i lavori in casa. Questi portali permettono agli utenti, con un semplice click, di raggiungere diversi professionisti di zona e di ricevere i loro preventivi su misura. Comparando i prezzi e confrontando le recensioni, si avrà la certezza di non sbagliare l’incarico.

Fra i più utilizzati e affidabili c’è Edilnet.it che ti mette in contatto gratis e senza impegno con il tecnico specializzato richiesto, come per esempio un ingegnere, un architetto o un geometra specializzato nella redazione di piani di sicurezza. Basta inviare la domanda con le specifiche del servizio necessario e il gioco è fatto.

Lascia un commento