Sicurezza e prevenzione nello sport

il

Lo sport è un’attività che coinvolge e appassiona milioni e milioni di persone in tutto il mondo.

Ciò che verrà illustrato in questo articolo sarà il come prendere precauzioni per praticare gli sport e le attività sportive in modo da non riscontrare pericoli.

La prevenzione è molto importante, soprattutto quando si tratta di sport che necessitano di sforzi fisici notevoli.

Running

Per la pratica della corsa le misure di sicurezza si rivolgono principalmente all’abbigliamento. Infatti quando si va a correre bisogna tenere conto di due elementi principali: il clima e le condizioni del percorso in cui si va a correre.

Per quanto riguarda la questione delle condizioni climatiche bisogna tenere presente che a seconda della stagione è necessario cambiare abbigliamento per la corsa. Infatti quando si va a correre il troppo caldo o l’eccessivo freddo possono risultare pericolosi per il runner.

Durante l’estate le temperature alte possono essere un grave pericolo, è doveroso quindi vestirsi leggeri e bere molta acqua per essere sempre idratati. Ciò a cui bisogna prestare più attenzione è il sole. I forti raggi del sole d’estate che picchiano forti sulla testa di una persona mentre è impegnata in attività fisiche rischiano di portare a disidratazione o addirittura a repentini svenimenti.

Durante le stagioni fredde invece è doveroso coprirsi, perché il freddo entrando nei polmoni va a indolenzire il corpo rendendo troppo faticosa l’attività fisica, oltre al rischio di danneggiare il fisico.

Altre misure di sicurezza sono quelle di tenere d’occhio le condizioni del percorso che si fa durante la corsa, in particolare sui possibili ostacoli che si possono incontrare.

Un esempio possono essere le buche che possono portare a gravissime lesioni alle gambe del corridore. In caso di scarsità di luce e quindi di visibilità è necessario adottare misure di sicurezza che permettano di vedere il percorso e anche di farsi vedere dai veicoli durante la notte. Tutte colorate o fatte con materiale tecnico riflettente possono aiutare molto in queste situazioni.

Ciclismo

Durante l’attività fisica in bicicletta i pericoli sono multipli. I principali elementi che rendono pericoloso l’andare in giro in bicicletta sono: la scarsa visibilità, l’assenza di luci e il non uso del casco di sicurezza.

La scarsa visibilità durante le ore notturne aumenta i pericoli in modo sproporzionato. Le macchine sono nuovamente il pericolo maggiore, in quanto non vedendo una bicicletta c’è il forte rischio di investire i ciclisti.

La soluzione a questi problemi sono le luci che si possono equipaggiare alla bici, ed è estremamente consigliato di posizionare due fari, uno anteriore e uno posteriore, in modo da risultare sempre visibili.

Infine è caldamente consigliato l’uso del casco, in modo che in qualsiasi caso di caduta si sia fuori dai gravi danni che la testa può riportare.

Calcio

Ciò a cui si fa riferimento quando si parla di sicurezza nel calcio non sono tanto le misure adottate dai calciatori, che tra sospensori e maschere protettive non possono andare oltre, ma bensì le misure di sicurezza nei confronti degli spettatori per garantire la buona riuscita delle partite.

Infatti durante l’accesso allo stadio degli spettatori, le guardie impediscono l’ingresso a oggetti appuntiti, armi, e materiale per bombe o incendi, come ad esempio l’alcool. Inoltre per evitare offese e provocazioni verso l’avversario non possono entrare ne striscioni, bandiere e sciarpe con frasi o espressioni estranee alla competizione sportiva, nessun riferimento offensivo di tipo razziale, territoriale, o politico.

La chiave per una garantita sicurezza durante gli sport è dunque la visibilità. L’essere visibili può impedire di dover imbattersi in gravi pericoli.

Sport al mare

Per quanto riguarda gli sport dove è necessario nuotare nelle acque del mare, come ad esempio il surf, non ci sono particolari accorgimenti. Durante il nuoto a lunghe distanze in mare può risultare utile la boa di segnalazione.

Essa risulta molto utile in quanto permette di potersi appoggiare in caso di estrema necessità, oppure di essere visibili alle barche o ai soccorsi.

Lascia un commento